Presidente: Fiorenzo Fantini
Vice Presidente: Massimiliano Manduchi
Consiglio direttivo:
Stefano Sarti, Tatiana Rocco, Fabio Maisto

Consiglieri (eletti tra gli atleti):
Marco Fabbri e Leonardo Giovannini

Fiorenzo Fantini

Riminese D.O.C. Vive gli sport con passione, come esperienza di vita ed esplorazione dei propri confini e del mondo.
Si è divertito con: calcio, sci, podismo, pallavolo, windsurf, vela, paracadutismo, subacquea, triathlon, baseball, ciclismo, canoa… Trascina e coinvolge le persone nelle sue passioni sportive per condividerne le emozioni.
Diplomato con lode all’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Urbino, diploma di Educatore Professionale, abilitato all’insegnamento di Scienze Motorie e Sportive nelle scuole secondarie di I e II grado, responsabile regionale Libertas – Sport per disabili. Dal 1986 organizza corsi (giocomotricità, nuoto, equitazione, atletica, calcio, roller, pallavolo, ginnastica, bici, ecc.) e realizza e gestisce il Progetto “Sport senza barriere”: eventi, manifestazioni sportive e attività nel tempo libero per persone con disabilità fisica e mentale. Nel 1989 è ideatore, realizzatore e responsabile sino al 2006 della “Palestra AG23” – attività integrate per persone disabili. E’ docente di ruolo in Scienze Motorie e Sportive presso ITTS “Belluzzi-Da Vinci” Rimini. Progetta e propone attività di sport e tempo libero nell’Associazione Esplora della quale è co-fondatore (assieme a Stefano Sarti e “Mandu” Massimiliano Manduchi). Tra le varie qualifiche sottolinea:

  • Istruttore di nuoto per persone disabili
  • Aiuto Istruttore sub P.A.D.I. e H.S.A. (Handicapped Scuba Association)
  • Vela per persone con disabilità fisica o psichica
  • OLP (Operatore Locale Progetto – tutor per Servizio Civile)
  • Organizzatore corsi nazionali di formazione Libertas: attività sportive per persone con disabilità

Massimiliano Manduchi

Nato a Rimini il 7 aprile del 1973, “Mandu” si occupa di basket, passione ereditata dal babbo, praticamente da sempre.
Laureato in psicologia, lavora come educatore presso la “Coop. Soc. Il Millepiedi” dal dicembre ’98 ed è responsabile comunicazione del Rimini Happy Basket.
Nel gennaio 2005, sotto la supervisione del noto allenatore di basket Marco Calamai, ha avviato il primo corso di basket Special Crabs, in collaborazione con AUSL di Rimini e Basket Rimini. Nell’estate del 2007 ha conseguito la qualifica di Allenatore di base.
Attualmente gli Special Crabs sono circa 35 ragazzi e ragazze tra i 16 e i 45 anni con diagnosi che vanno dall’autismo, al ritardo semplice, al disturbo psichiatrico.

Silvia Battarra

Nata a Cattolica il 30-09-94, da sempre innamorata del movimento e dello sport, ottiene nel 2018 la laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute a Urbino. Dopo l’esperienza di tirocinio nel centro socio educativo “Francesca” di Urbino inizia a vedere la disabilità con altri occhi e se ne appassiona. Nella sua esperienza di studi porta con sé un soggiorno all’estero con il programma europeo Erasmus+ (Repubblica Ceca) che le ha aperto gli orizzonti lavorativi e non solo. Da quel momento sogna di completare gli studi con una seconda laurea in Belgio, chissà che ce la faccia…
Dall’età di 6 anni è innamorata e pratica vela sia a livello agonistico che per diletto, e dall’età di 16 anni è istruttore FIV per grandi e piccini. Il suo habitat è il mare, ma le piace cimentarsi in tutto ciò che è nuovo.
Con un passato agonistico nell’atletica leggera, ha collaborato con Atletica75 (Cattolica) allenandone una squadra.
Ora gioca a calcio A5 in una squadra di serie C, ma il futuro è ancora lungo…
Nel 2018 ha effettuato un anno di servizio civile nell’IC Cattolica come aiuto per ragazzi DSA/BES.
Attualmente frequenta la laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell’attività motoria preventiva e adattata.
Collabora con Esplora nei progetti sportivi ed educativi dal 2016.

Roberta Martini

Nata a Verona il 16 luglio 1989.
Fin da piccola pratica vari sport, ma all’età di 10 anni incontra il suo primo grande amore: il basket.
Dedica l’intera pre-adolescenza e adolescenza alla palla a spicchi arrivando a giocare in serie B.
Ama incondizionatamente la natura e praticare attività sportiva all’aria aperta.
In particolare, grazie all’amore trasmesso dal papà, adora la montagna, il suo profumo e i suoi colori.
Laureata in Scienze Motorie e Sportive e in Scienze e Tecniche dell’attività motoria preventiva e adattata.
Istruttrice di nuoto e di minibasket insegna pallacanestro ai più piccoli e lavora attualmente come educatrice presso la “Coop. Soc. Ancora”.
Fa della sua passione il suo lavoro: trasmettere valori attraverso l’attività sportiva.

Ala Ganciu

Nata nel 1978 a Orhei  (Moldova) in una famiglia di musicisti: essendo una bambina molto silenziosa e timida i genitori decisero di mandarla a far parte di un coro di voci bianche ed udirono finalmente le sue doti vocali. Come disse il grande compositore: “Dove le parole non arrivano… la musica parla” (Beethoven).

I primi approcci con gli strumenti musicali avvennero all’età di otto anni, studiando fisarmonica e pianoforte. In seguito continuerà gli studi nella capitale Chișinău, dove si diplomerà come maestra di musica e strumento presso il Collegio Pedagogico Musicale “A. Mateevici”.  In seguito, dopo un breve periodo di lavoro in una scuola privata, sentirà la necessità di approfondire i suoi studi, conoscere nuovi orizzonti, scoprire culture e tradizioni diverse; per questo deciderà di trasferirsi in Italia nella patria dell’Arte. Nel 2000 conquista il ruolo di Maddalena nel musical “Jesus Christ Superstars” a Orago (Varese) risvegliando così la sua vecchia passione; si trasferirà a Rimini dove inizierà a insegnare canto lirico presso la scuola musicale di Savignano sul Rubicone tra il 2001 e il 2002 e parteciperà a numerosi concerti in cori polifonici locali. Si diplomerà in Canto lirico al Conservatorio di Pesaro “Giacomo Rossini” nel 2015. Il suo percorso come Soprano inizierà già dai primi anni di studio al conservatorio attraverso la partecipazione in vari progetti quali i “Concerti del Sabato” (Pesaro), “Rossini in sorsi” (Pesaro) e “Natale Solidale” (Rimini). Debutterà come protagonista nel ruolo di Alice nell’opera “Falstaff” di Verdi in una collaborazione tra i vari conservatori di Emilia Romagna, Marche e tanto altro. Ad oggi collabora con l’Associazione Rimini Classica in vari progetti musicali come: Magia dell’Opera, We Will Rock You, Sigle dei cartoni animati, Fiabe in concerto, Alba in musica, etc.

Da un’idea condivisa con i fondatori di Esplora dal 2016 è attivo all’interno dell’Associazione il progetto “Il circolo dei musicanti”.

Alla passione per la musica abbina quella per la montagna, lo sport e l’arte della buona cucina. “Il paradiso è amare molte cose con passione” (P. Picasso)

Tatiana Rocco

Nata a Padova il 12 giugno del ’79. Fin da piccola ama “muoversi” e farebbe qualsiasi sport. Si appassiona in particolare alla pallamano ed arrivano le prime convocazioni con la Nazionale Italiana. Sente però che c’è un di più… Sceglie di andare a vivere in contesti di emarginazione e disagio sociale. Nel tentativo di non trattenere il dono del talento in campo sportivo e di fondere passioni e lavoro si iscrive alla Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Bologna. Ottiene a pieni voti la laurea magistrale (specializzazione in Scienze e Tecniche delle attività motorie preventive e adattate) con una tesi sperimentale svolta in una baraccopoli del Kenya. Trascorre un anno in Bolivia dove propone e collabora in progetti per bambini di strada, alcolisti adulti e carcerati. Lavora sin dalla sua costituzione nell’Associazione Esplora. Abilitata all’insegnamento di Scienze Motorie e Sportive nelle scuole secondarie di I e II grado è docente di ruolo presso IC “Gabellini” di Coriano – Plesso di Montescudo. La sua formazione è un continuo “impasto” di crescita personale, esperienza sul campo e corsi di formazione. Crede che c’è uno spazio, pieno di dignità, da affiancare ad interventi di terapia. Sono incontri di scambio: gustare una leggerezza che non è superficialità, aprire i campi di esperienza, dare gli strumenti per far sentire all’altro che ha altre opportunità e regalare emozioni e, perché no, divertirsi.

Stefano Sarti

“I campioni non si fanno nelle palestre. I campioni si fanno con qualcosa che hanno nel loro profondo: un desiderio, un sogno, una visione.” (Muhammad Ali)

Riminese a tutti gli effetti ma per sentire la montagna più vicina ora vive a Verucchio nella magica Valmarecchia: diplomato all’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Urbino, docente in Scienze Motorie, ha lavorato in precedenza per circa trent’anni come Educatore Professionale e Responsabile di Comunità Educative: è proprio verso la fine degli anni ’80 che incontra Fiorenzo partecipando ai primi progetti e collaborazioni sportive sul territorio rivolte ad abbattere le barriere e per sensibilizzare lo sport con ragazzi con disabilità.

“Ho sempre amato lo sport sin da piccolo: a 9 anni ho preso parte ad una gara podistica di 10km nel paese natale dei miei genitori correndo con i mocassini pur di partecipare…ne conservo ancora l’attestato di merito!”

Istruttore di Nuoto, salvataggio F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto), OLP -Operatore Locale Progetto – tutor per Servizio Civile, Docente Federale F.I.P.A.V (Federazione Italiana Pallavolo) ex giocatore ed allenatore di pallavolo 3° grado, quest’ultima attività portata avanti ininterrottamente con passione dal 1988 ad oggi (“in realtà -sostiene sorridendo- ho iniziato con la PGS Omar Rimini come portapalloni nel 1980-81!”) nelle palestre della provincia di Rimini e nei campi da gioco della penisola. Un insolito record: 42 match vinti consecutivi e 56 match consecutivi a punti nei campionati di serie C e B2! Attualmente ricopre il ruolo di allenatore presso il B&P Volley San Marino.

Dal 2016 Direttore Provinciale di Rimini Special Olympics, programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per persone con disabilità intellettive. Rivolge un interesse particolare allo studio dell’apprendimento motorio e delle sue fasi di sviluppo, analizzando percorsi e progetti che spaziano dalla gioco-motricità alla formazione dell’atleta evoluto. Adora lo sci e tutte le attività in montagna dal trekking alle vie ferrate; la bicicletta (passione ereditata dal padre “Scintilla”); il tennis; la canoa e tutto lo sport in genere quando è un esempio “sano” nel percorso costruttivo di persone leali ed oneste. Appassionato di fotografia e teatro, con un passato da musicista si diverte ogni tanto a “rispolverare” la chitarra mantenendo vive le passioni.

“Fra tutte le imprese partecipate con Esplora devo dire che Rimini-Roma in tandem…o forse il ghiacciaio del Monte Rosa…oppure Rimini Croazia in barca a vela…anzi, quella che faremo alla prossima uscita sarà la più bella!”

Co-fondatore nel 2009 dell’ASD Esplora assieme a Fiorenzo Fantini e “Mandu” Massimiliano Manduchi.

Marta Coveri

“Amo i colori che abitano l’essere umano e ancora di più amo cercare strumenti che aiutino me stessa e gli altri a farli emergere. Credo nell’unicità, nella bellezza di ognuno, nelle possibilità immense che ci abitano, nessuno escluso. Credo nella fragilità, nella crescita senza sosta, nella creatività. Come mi descrivo? Una romantica ed inguaribile sognatrice.”

Nata a Rimini il 28 Febbraio del 1993, fin da piccola nutre un’immensa passione per tutto ciò che è “educazione” in ogni suo aspetto e sfumatura. Questa spinta interiore l’ha portata a scegliere e diplomarsi presso il liceo “Scienze della formazione” di Rimini. È stata Membro dell’associazione AGESCI (scout) per quindici anni prima come “educanda” per poi divenire a sua volta educatrice.
L’esperienza scout, oltre la passione per le attività all’aria aperta, le ha permesso di maturare diverse competenze utili nel suo ambito professionale, ma anche vivere differenti e ricche esperienze di volontariato in contesti di povertà e marginalità.
Finito il liceo si è sperimentata lavorando come educatrice nell’area infanzia, prima all’interno di un asilo nido e poi promuovendo sul territorio laboratori ludico-espressivi.
Si laurea  in “Educatore sociale e culturale” con il massimo dei voti. Grazie a questo percorso di studi ha conosciuto ed ha iniziato a lavorare presso l’Associazione “Esplora” che è divenuta per lei un vero e proprio trampolino di lancio per la realizzazione di sogni, progetti e idee in ambito educativo.
Il suo percorso di studi triennali si conclude, infatti, con una tesi dal titolo “Raccontarsi per Educarsi percorsi possibili di Resilienza” da cui nasce il progetto “Cammino e Narrazione” (trasformatosi poi in “Social Junior”).
Il suo animo riflessivo e la sua voglia di crescere ed interrogarsi, sono all’origine della sua scelta di intraprendere una nuova avventura: l’iscrizione al corso di laurea magistrale in “Pedagogia” che le sta permettendo di acquisire ulteriori competenze relative al sostegno e supporto ai compiti genitoriali.
Ama da sempre la musica e di recente si è appassionata al Jazz, genere che le ha dato la spinta ed il coraggio di iniziare a studiare canto. Da qui nasce infatti la sua collaborazione al “Circolo dei musicanti” di Esplora che cerca di promuovere il canto e la musica come strumenti di benessere.

Zaneta Chmarova (Janet)

“Tu sei la mia risorsa e io sono la sorgente per te”

Nata in Slovacchia nel 1975. Janet sin da piccola sente il richiamo dell’arte in tutte le sue sfumature (disegno, scultura e danza). Il destino la porta a vivere a Rimini dove crea la sua famiglia e, per un incontro fortuito inizia a collaborare con “Esplora” nel 2011. Da una piccola collaborazione nasce una profonda condivisione e passione che porta al completo inserimento nello staff. Ad oggi Janet è responsabile del Progetto Danza dove fa esplodere la sua espressività e il suo dinamismo. Grazie al suo carattere frizzante propone per i ragazzi  feste a tema e momenti di socializzazione (Prog. “Bar Sport”) nei quali Janet esprime la sua voglia di reinventare, in particolare utilizzando vari materiali di recupero. Sente la necessità di approfondire il tema dell’arte con la disabilità; per questo motivo ha frequentato e si è diplomata alla scuola “Art Therapy” di Bologna come Danza Movimento Terapeuta.

Monica Parri

Nata a Rimini il 2 aprile 1965, è insegnante di sostegno nella scuola secondaria di primo grado. La ginnastica artistica ha segnato la sua scoperta della passione per lo sport che l’ha portata ad intraprendere gli studi presso l’Isef di Urbino, diplomandosi a pieni voti. Dopo il diploma ha subito deciso l’ambito specifico della sua professione: la progettazione e realizzazione di attività motorie e di animazione inclusive, per cui, insieme a Fiorenzo, nel 1989 avvia, nella provincia di Rimini, il progetto “Sport senza barriere” e coordina le attività della “Palestra AG23” finalizzate all’integrazione e inclusione di tutti/e, fino al 1993.
L’interesse per lo sport e il movimento si è arricchito nel tempo di contenuti pedagogici e didattici: assidua  sostenitrice del long life learning, ha continuato gli studi laureandosi in Scienze della formazione primaria (per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria) e si è specializzata come insegnante di sostegno per tutti gli ordini di scuola.
Attualmente è dottoranda, impegnata in un progetto di studio e ricerca presso l’Università di Bologna. Ha coordinato laboratori Universitari di didattica speciale presso l’Università di Urbino e di teoria e tecnica delle attività motorie presso l’Università di Bologna.

Coltiva il piacere della pratica motoria e la passione per il movimento attraverso la pratica yoga e la danza, dimostrando che ad ogni età si possono scoprire ed esplorare nuove frontiere, fermo restando che non perde occasione per tuffarsi in qualche avventura outdoor quando se ne presenta l’occasione!

Il movimento è fonte inesauribile di energia, soddisfazione, benessere: sempre e per tutti/e!